Vai al contenuto

„Non è mai troppo tardi per un’infanzia felice!“ testo originale di Cora Besser-Siegmund

novembre 9, 2013

AFFERMAZIONE DI UNO DEI FONDATORI DELLA PNL, RICHARD BANDLER

cover

La copertina dell’ebook di Cora e Harry sulle costellazioni familiari

Dal 1952, nel teatro londinese „West End“, ogni giorno, viene rappresentata “Trappola per topi” (The Mousetrap) . La maggior parte degli attori, dopo alcune rappresentazioni, conoscono anche la parte dei colleghi oltre al proprio testo. Proprio l’apprendimento dell’intera pièce teatrale e un’interazione ben accordata rendono l’opera viva. Un’interazione di questo tipo si può paragonare alla vita familiare. Anche qui esistono dei ruoli, che vivono se corrisposti dagli altri. Per esempio uno zio allegro e amabile lo sembrerà ancor di più se sua moglie è ligia e morigerata. E un litigio fra i familiari forse s’inasprisce veramente se si sovrappone il ruolo di un’altro componente familiare.

Se nella rappresentazione dell’opera “Trappola per topi” mancasse uno dei protagonisti, questo potrebbe essere sostituito da uno dei colleghi del gruppo che conosce lo stesso testo. Infatti l’ispettore conosce a memoria anche il ruolo dell’assassino. E a parte qualche dettaglio esteriore il dialogo sostanziale sarebbe così preservato. Proprio come gli attori della “Trappola per topi” la maggior parte delle persone hanno imparato a memoria i ruoli della loro famiglia di provenienza. Anche tu forse ti sei già stupito di un amico che ricade sempre in relazioni amorose drammatiche. La maggior parte delle persone adulte sono all’incessante ricerca della loro ben nota ed esercitata “pièce familiare” anche quando questa non è nel “programma” degli altri. Fra l’altro l’idea che altre persone possano avere in mente altre “pièce” neanche sfiora i più che, a un livello inconscio molto profondo, reputano la propria l’unica, possibile e giusta. “Non è mai troppo tardi per un’infanzia felice!” significa che ogni persona ha il potere di permettersi la conquista di molte altre “pièce teatrali” per vivere e fare esperienze liberamente. Nessuno è costretto per tutta la vita a recitare in una “Trappola per topi”, piuttosto può aver parte anche a un romanzo, a uno spettacolo comico, o a una storia di successo. Le costellazioni familiari immaginative con il metodo wingwave offrono proprio questa varietà nella scelta delle possibilità interiori ed esteriori nello sviluppo dei repertori della personalità.

Tradotto da: Teresa Burzigotti
www.wingwave-italia.it

Lascia un commento

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: